lunedì 21 luglio 2014

Ciocco biscotti al profumo di Lavanda


Avete mai usato la lavanda per aromatizzare i vostri dolci? 
Questo è il momento giusto, i fiori infatti si raccolgono da luglio fino a settembre. 
Due gli accorgimenti però... 
la lavanda va dosata con molta attenzione e parsimonia, 
il suo aroma intenso può infastidire e prevalere su tutto, per questo meglio iniziare mettendo una piccolissima dose e poi, caso mai aumentare assecondando i propri gusti, 
ma soprattutto non deve essere trattata, mi raccomando!!!!
Con Sukrin poi, ho dato anche un taglio alle calorie, 
se avete voglia, date un'occhiata al sito o alla pagina fb.
Felice settimana!!!


INGREDIENTI:
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 20 g di cacao amaro in polvere
  • 60 g di burro
  • 80 g di Sukrin Gold o zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 130 g di Farina "00" 
  • 1 pizzico di lievito in polvere
  • 60 g di SukrinMelis o zucchero a velo
  • 1/2 piccola spiga di lavanda non trattata

Nel mixer, frullate lo zucchero di canna, (io Sukrin Gold) con la lavanda e mettete da parte.
Spezzettate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria con il burro, mescolando bene.
Togliete dal fuoco, unite lo zucchero di canna con la lavanda e continuate a lavorare per qualche minuto.
Aggiungete l'uovo e l'essenza di vaniglia.
A parte setacciate la farina, con il cacao amaro, il lievito e il sale.
Versate questo composto nel cioccolato fuso e amalgamate.
Trasferite in frigorifero per una mezz'ora.
Preriscaldate il forno a 160°.
Coprite una placca da forno con carta forno.
Preparate delle piccole palline e disponete i biscottini ben distanziati l'uno dall'altro.
Cuocete per circa 20 minuti.
Quando la superficie risulterà appena solida al tatto, sfornate e fate riposare per qualche minuto, poi rotolate i biscotti nello zucchero a velo (io SukrinMelis).
Prima di servire lasciate raffreddare completamente.


A presto!!!

venerdì 18 luglio 2014

Clafoutis di Albicocche


Dolce popolarissimo in Francia, molto versatile e facile da preparare. 
Liberi di scegliere la frutta che preferite... ciliegie, mele, pesche, albicocche e prugne.
Al posto dell'estratto di mandorle,
potete utilizzare anche la cannella, speciale ad esempio con le mele.
Unico accorgimento, la frutta deve essere abbastanza soda,
altrimenti in cottura potrebbe disfarsi.
Adoro questa ricetta per la particolare consistenza cremosa,
facile da porzionare e piacevolissima al palato.
A presto e felice fine settimana :)


Sempre con me:
Coppapasta quadrato con stantuffo Guardini
Farina Molino Rossetto

INGREDIENTI:
  • 450 g di albicocche fresche snocciolate
  • 1 bicchierino di limoncello
  • 125 ml di latte
  • 150 ml di panna
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 uova
  • 130 g di zucchero più il necessario per spolverizzare
  • 40 g di farina di riso Molino Rossetto
Lavate, tagliate a metà e snocciolate le albicocche. Mettetele in una terrina e cospargetele con il bicchierino di limoncello. Mettetele da parte mentre preparate l'impasto.
In una pentola scaldate il latte e la panna, non appena comincia a bollire, spegnete il fuoco e incorporate l'estratto di vaniglia.
In una terrina battete le uova con lo zucchero, poi, sempre lavorando con la frusta, unite il latte e la panna.
Incorporate infine la farina.
Preriscaldate il forno a 190°.
Imburrate una pirofila (lo faccio per abitudine, ma non è necessario), sistemate le albicocche nella pirofila con la parte tagliata rivolta verso il basso.
Versate l'impasto sulla frutta e infornate per 50 minuti circa, finché la pasta sarà dorata e al tatto solida, ma ancora leggermente molle nel centro.
Togliete dal forno e fate raffreddare per qualche minuto prima di spolverizzare con il resto dello zucchero.
Servite il dolce tiepido.


mercoledì 16 luglio 2014

Spaghetti allo scoglio


Colori, profumi e sapori dell'estate... finalmente arrivata :)

Buon pranzo a tutti!!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
  • 1 kg di cozze
  • 500 g di vongole
  • 400 g di mazzancolle
  • 280 g di spaghetti
  • 400 g di pomodorini
  • 3 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • olio extravergine di oliva
  • sale pepe
  • prezzemolo
Tagliate i pomodorini a metà, adagiateli su una teglia foderata con carta forno leggermente oliata, conditeli con un filo d'olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e un cucchiaino di zucchero sparso uniformemente.
Tagliate a lamelle uno spicchio d'aglio e cospargetelo sopra i pomodorini.
Cuocete in forno caldo a 150° per circa un'ora. 
Lavate con cura e raschiate le cozze, mettetele in una casseruola con quattro cucchiai di olio extravergine, uno spicchio d'aglio e una macinata di pepe, coprite e fate cuocere a fuoco medio fino a quando i gusci si saranno aperti. Scolate le cozze con un mestolo forato, conservando il fondo di cottura e tenete da parte.
Lavate le vongole. Qualche ora prima del loro utilizzo, fatele spurgare così: in una terrina trasparente mettete le vongole, copritele con acqua fresca e un cucchiaino di sale, ripetete l'operazione più volte, scuotendole ogni tanto, finché nel fondo non vedrete più sabbia.
Sciacquate le vongole e fatele aprire, coperte, in una padella con 2 cucchiai d'olio extravergine (come per le cozze).
Cuocete gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata.
Lavate le mazzancolle ed incidetele sul dorso per eliminare il filo nero. Mettetele in una capiente padella con olio extravergine di oliva e uno spicchio d'aglio, fate cuocere qualche minuto, poi aggiungete le cozze, le vongole e i pomodorini cotti al forno. Unite quindi gli spaghetti, fateli saltare per qualche minuto, aggiungendo se serve, un mestolo di liquido di cottura delle cozze, filtrato. Spolverate con prezzemolo tritato e servite.



A presto!!

mercoledì 9 luglio 2014

Foresta Nera


La Foresta Nera è una torta fastosa, tutta cioccolato e panna, originaria della Germania. 
Un vero trionfo di gusto, al quale i commensali più golosi, non sapranno resistere.
Felicissima della riuscita, voglio condividere con voi la ricetta trovata su Più Dolci di giugno 2014.
A presto :)


INGREDIENTI:
pan di spagna al cacao
  • 300 g di uova
  • 220 g di zucchero
  • 130 g di farina
  • 30 g di cacao
  • 40 g d'acqua bollente
  • 40 g di amido di frumento
  • 2 cucchiaini di lievito
  • 2 pizzichi di sale
farcia e sciroppo di ciliegie
  • 500 g di ciliegie snocciolate
  • 50 g di zucchero a velo
  • 50 g di maraschino
  • 560 g di panna
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 puntina di semi di vaniglia
decorazione
  • gelatina di albicocche 
  • cioccolato fondente grattugiato 
  • ciliegie 
PREPARAZIONE:
Pan di spagna: 
montate a nastro le uova con lo zucchero unendo a filo l'acqua bollente.
Incorporate la farina, l'amido di frumento, il cacao, il lievito e il sale setacciati.
Mescolate delicatamente dal basso verso l'alto.
Versate l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocetelo in forno caldo a 170° per 37 minuti.
Raffreddate la torta sulla gratella.
Farcia e sciroppo: 
versate in un tegame lo zucchero, le ciliegie snocciolate e il liquore, cuoceteli per 5 minuti, poi raffreddateli e sgocciolate il succo.
Montate la panna con lo zucchero a velo e i semi della vaniglia.
Pareggiate la torta e dividetela in tre dischi.
Bagnate il primo disco di pan di spagna con la metà del succo, distribuite circa la metà delle ciliegie e ricopritelo con 200 g di panna montata.
Sovrapponete il secondo disco e ripetete l'operazione col succo, le ciliegie e ancora 200 g di panna circa.
Assestate l'ultimo disco di torta e pennellatela interamente con la gelatina di albicocche.
Spalmate attorno alla torta uno strato sottile di panna e fatevi aderire il cioccolato grattugiato.
Distribuite in superficie la panna rimasta e "muovetela" con una spatola.
Completate la decorazione con le ciliegie.
Rassodate la torta in frigo per alcune ore, prima di servirla.