giovedì 27 giugno 2013

Torta rustica con Farina di Avena Pesche e Lamponi caramellati

 
Quando ho preparato questa torta, pensavo semplicemente di cospargerla con abbondante zucchero a velo e servirla a colazione, come dolce accompagnamento al nostro latte, cappuccino e caffè. Stop.
Mia figlia però, vista l'ora della merenda e sentito il gradevole profumo vanigliato :) ha proposto di decorarla con tanta frutta per renderla un po' più ricca e carina. Esperimento riuscito, la prossima volta proveremo con farina di farro e tante albicocche.
A presto :)


Sempre con me:
Farine Molino Rossetto
Tortiere Guardini

INGREDIENTI:
  • 200 g di Farina di Avena Molino Rossetto
  • 130 g di Farina "00" Molino Rossetto
  • 160 g di zucchero di canna
  • 160 g di burro
  • 1 bustina di lievito
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • latte q.b. (se serve)
  • 4 pesche medie
  • 100 g di lamponi
  • 80 g di zucchero per il caramello
  • scaglie di cioccolato fondente


Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente, unite lo zucchero e lavorate il composto fino a quando non diventa ben omogeneo.
Setacciate le due farine e disponetele in una terrina.
Versate al centro la crema al burro e zucchero, incorporate le uova e il lievito setacciato. Mescolate, se necessita, aggiungete poco latte quanto basta per far diventare il composto morbido e omogeneo.
Versate l'impasto in uno stampo a cerniera imburrato e infarinato (diametro 26cm), livellate la superficie e cuocete il dolce in forno caldo a 180° per circa 30 minuti, fate la prova stecchino.
Estraete il dolce dal forno e fate raffreddare.
Sbucciate le pesche e tagliatele a pezzettoni.
In una padella, mettete lo zucchero e bagnatelo con due tre cucchiai d'acqua, ponete sul fuoco fino a quando il caramello comincia a imbiondirsi.
Unite le pesche e fatele cuocere qualche minuto, aggiungete in ultimo i lamponi, mescolate delicatamente e togliete dal fuoco. La frutta non deve sfaldarsi.
Lasciate intiepidire.
Con uno stecchino, bucherellate la superficie della torta e versate la frutta caramellata, guarnite con scagliette di cioccolato e servite.
Conservare in frigo.


lunedì 24 giugno 2013

Torta fredda di Cioccolato e Lamponi


Iniziamo la settimana in dolcezza,
vi lascio la ricetta di questa cremosa e vellutata cheesecake,
dolce che tra gli amici riscuote sempre grande successo. 
Pochi ingredienti, tantissime calorie :) 
Ogni tanto... una coccola golosa bisogna pur concedersela!!


Sempre con me:
Tortiera Guardini Linea Smarty

INGREDIENTI:
  • 100 g di biscotti secchi
  • 80 g di mandorle tostate
  • 70 g di burro
  • 300 g di cioccolato fondente
  • 250 g di mascarpone
  • 200 ml di panna montata
  • 3 cucchiai di lamponi frullati
  • 4 cucchiai di zucchero a velo
  • cacao amaro
  • 1 noce di burro per ungere la tortiera 


Se volete seguirmi, trovate il mio blog "Lory B. Bistrot" anche su Bloglovin:





Ungete uno stampo a cerniera di 20 cm di diametro.
Frullate i biscotti secchi e le mandorle, unite il burro a pezzettini e frullate di nuovo fino ad ottenere un composto liscio.
Stendete il composto sul fondo dello stampo e mettetelo a rassodare in frigo.
Spezzettate il cioccolato in una casseruola e fatelo fondere a bagnomaria, insaporite con i lamponi frullati e lasciate intiepidire.
Montate la panna e amalgamatevi il mascarpone, lo zucchero a velo e per ultimo, il cioccolato fuso versato a filo. Mescolate cioccolato e panna con una spatola, cercando di mantenere le striature di diverso colore.
Versate il composto ottenuto nello stampo, sopra la base di mandorle e biscotti, livellate la superficie, coprite con la pellicola e mettete in frigorifero per alcune ore (meglio un giorno).
Per servire, fate scivolare la torta su un piatto, spolverizzate la superficie con il cacao e decorate con lamponi freschi e qualche fogliolina di menta.


martedì 18 giugno 2013

Cake salato con Piselli e Santoreggia


Ortaggi estivi, che passione :)
Pomodori, piselli, zucchine, carotine dolcissime, la mia felicità... davanti a quel cestino, tutte le mattine, mi incanto ad osservarne i colori. Cerco di portarli in tavola in modo semplice per preservarne gusto e nutrimento, a volte però prevale la voglia di provare ricette sfiziose... questo il risultato.
Buon pranzo a tutti :)

Sempre con me:
Farine Molino Rossetto
Tortiere Guardini


Ricetta modificata, tratta dal libro "La grande cucina italiana".

INGREDIENTI:
  • 250 g di pasta brisée
  • 150 g di piselli freschi
  • 1 cipollotto 
  • 180 g di farina bianca "00" Molino Rossetto
  • 3 uova
  • 100 ml di latte
  • 80 g di caprino
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 100 g di parmigiano
  • 1 noce di burro
  • sale e pepe
  • santoreggia fresca


Rivestite con un foglio di carta forno uno stampo da plumcake.
Adagiate la pasta brisée allo stampo e cuocete per 10 minuti a 190°.
Nel frattempo, lessate i piselli freschi per qualche minuto, scolateli, passateli in padella con una noce di burro e un cipollotto tagliato a rondelle. Salate e pepate.
In una terrina sbattete le uova con il latte, aggiungete sale e pepe.
Unite la farina, la bustina di lievito, l'olio extravergine di oliva e il formaggio caprino. Mescolate.
Unite il parmigiano grattugiato, i piselli e la santoreggia sminuzzata.
Versate il composto all'interno del guscio di pasta brisée e cuocete in forno a 180° per 45 minuti.
Lasciate intiepidire, sformate e servite.


giovedì 13 giugno 2013

Pesche ripiene, ricetta tipica piemontese


Il gelsomino in fiore è un meraviglioso spettacolo della natura, adoro approfittare della sua ombra e del suo inebriante profumo. Tutti gli anni, aspetto con ansia la comparsa del suo candido manto che sfrutto anche in cucina, sono un esempio queste pesche ripiene aromatizzate con un pizzico di zucchero al gelsomino.
In Piemonte questo antico e semplice dessert è apprezzatissimo, non c'è pasto festivo a casa dei nonni che si concluda senza pesche ripiene, quasi un rito.
Per gusto personale, ho dolcificato la preparazione con un miele delicato, l'originale prevede però lo zucchero.
Gelsomino a parte... la ricetta è della nonna, 93 anni compiuti la scorsa settimana :)


INGREDIENTI PER LE PESCHE RIPIENE:
  • 6 pesche 
  • 100 g di amaretti
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 tuorlo d'uovo
  • poca polpa delle pesche
  • un cucchiaio di liquore Amaretto
  • 2 cucchiai di Miele di Fiori Rigoni di Asiago + 1 cucchiaino per pesca


INGREDIENTI PER LO ZUCCHERO AL GELSOMINO:
  • 50 g di zucchero semolato
  • 40 g di fiori di gelsomino (non trattati)
Versate in un barattolino, lo zucchero e i fiori freschi di gelsomino (asciutti), chiudete e lasciate a temperatura ambiente per qualche ora (mi raccomando utilizzate lo zucchero in giornata).
Lavate, asciugate e tagliate a metà le pesche, eliminate il nocciolo e scavate leggermente la polpa, che metterete da parte.
In una terrina, sbriciolate gli amaretti, (tenetene da parte uno per pesca), unite la polpa delle pesche schiacciata, i due cucchiai di cacao amaro, due cucchiai di miele, il tuorlo d'uovo e il cucchiaio di liquore Amaretto. Mescolate, dovete ottenere un composto sodo e granuloso.
Disponete le mezze pesche su una teglia coperta da un foglio di carta forno, dividete il composto di cacao e amaretti, create con le mani una pallina che sistemerete al centro delle pesche. Sbriciolate grossolanamente gli amaretti tenuti da parte e adagiate le briciole sul composto.
Spolverizzate con un pizzico di zucchero al gelsomino e infornate per circa 30-40 minuti a 160°, naturalmente forno preriscaldato.
Estraete la teglia dal forno e colate un cucchiaino di miele in superficie, servite.
Ottime tiepide.


Consiglio l'utilizzo di pesche dolci, non troppo mature, la lenta cottura in forno, conferisce una consistenza simile alle pesche sciroppate.




lunedì 10 giugno 2013

Focaccine integrali con Burro ai Capperi


Qualche mese fa, un'amica dolcissima mi ha regalato il libro "Tutta la bontà del pane" di Sara Papa ed io  ho già sperimentato con successo buona parte delle ricette. Un esempio? Queste focaccine rustiche, preparate in occasione del compleanno di mio marito e servite a buffet con altre portate sfiziose. C'è chi ha preferito gustarle con una fetta di salame e chi ha voluto provare il burro ai capperi, una sostanziosa, gustosissima ed appagante cremina.
Con questa ghiotta idea, vi auguro una buona settimana :)

Sempre con me:
Farina Molino Rossetto
Teglia e Coppapasta Guardini
Miele Rigoni di Asiago

INGREDIENTI FOCACCINE:

INGREDIENTI BURRO AI CAPPERI:

Per le focaccine.
In una grossa terrina, versate l'acqua e sciogliete il lievito madre spezzettato.
Aggiungete il miele, la farina e iniziate ad impastare. Aggiungete quindi il sale e l'olio.
Impastate ancora quanto basta per ottenere una pasta liscia ed elastica, ponetela nella terrina unta e copritela con un foglio di pellicola.
Lasciate lievitare fino a che non raddoppia di volume.
Rovesciate l'impasto sulla spianatoia infarinata, aiutandovi con un mattarello stendete leggermente l'impasto e ritagliate le focaccine con un coppapasta. Adagiate sulla superficie qualche seme di girasole e premete delicatamente. Disponete le focaccine su una teglia foderata con carta forno e lasciatele lievitare.
Preriscaldate il forno e cuocete a 190° per 20 minuti.
Lasciate raffreddare.


Per il burro ai capperi.
Per prima cosa, dissalate i capperi, mettendoli in un colino e sciacquandoli sotto acqua corrente, poi lasciateli a bagno in acqua fredda per un paio d'ore.
Mettete il burro a pezzettini nel recipiente del mixer, aggiungete i capperi ben sgocciolati, il cucchiaino di senape, la buccia grattugiata di un limone bio, i semi di girasole e qualche bacca di pepe rosa.
Azionate il mixer a bassa velocità e lasciate che tutti gli ingredienti si sminuzzino e si impastino.
Trasferite la crema in una burriera e servite con le focaccine.

martedì 4 giugno 2013

Frittata al forno con Fiori e Zucchine novelle



Tutte le mattine, mio suocero mi fa dono di verdure fresche.
Guardate che incanto il bottino di ieri, i primi fiori di zucchina, belli, solari, deliziosi, talmente aggraziati da sembrare dipinti. La natura regala meraviglie.
La cena della sera? Frittata al forno, semplice bontà.


INGREDIENTI:
  • 6 uova
  • 600 g di zucchine
  • 5 fiori di zucchina
  • 3 cipollotti
  • 50 g di olive taggiasche snocciolate
  • 6 foglie di basilico
  • 70 g di formaggio grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Spuntate le zucchine, lavatele, asciugatele e tagliatele a rondelle sottili.
Lavate i fiori di zucca e asciugateli delicatamente.
Pulite i cipollotti, lavateli, tagliateli a fettine sottili e fateli stufare a fuoco basso in una padella unta con un filo d'olio extravergine di oliva, salate e fate cuocere per qualche minuto.
Unite le zucchine, salate e pepate e cuocete per 5 - 6 minuti. Lasciate intiepidire.
In una terrina, sbattete le uova, aggiungete un pizzico di sale, il formaggio grattugiato (tenetene da parte due cucchiai), le olive snocciolate e le foglie di basilico spezzettate.
Al composto di uova, unite le zucchine e mescolate delicatamente.
Foderate una teglia rotonda con carta forno e versatevi il composto. Adagiate in superficie i fiori di zucchina e spolverizzate con il formaggio tenuto da parte. 
Infornate e cuocete per circa 15 minuti in forno preriscaldato a 200°.